In questa pagina è presente:

  • Italian (IT)
  • English (UK)
Seguici su Telegram Seguici su InstagramSeguici su LinkedInSeguici su Facebook Seguici su Twitter Scopri le nostre rivendite Mettiti in contatto con GTT

Dalle ore 7.30 di lunedì 27 alle ore 22.00 circa di mercoledì 29 maggio 2024, per consentire il proseguimento dei lavori ai binari in via XX Settembre angolo via Pietro Micca, i tram della linea 4 adotteranno una nuova variazione di percorso, solo in direzione Falchera:

  • da via Sacchi deviata in corso Vittorio Emanuele II, via Accademia Albertina, piazza Carlo Emanuele II (detta "Carlina"), via Accademia Albertina, via Rossini, corso Regina Margherita, corso Giulio Cesare, percorso normale.

Per garantire il rientro degli spettatori al termine dei concerti dei Thirty Second to Mars che si terrà nella serata di sabato 25 maggio 2024, GTT intensifica il servizio delle linee 4 e 10 con più tram e bus autosnodati ad alta capienza. Potenziata anche la linea 17/ a copertura degli orari di uscita dall'Inalpi Arena.

Ricordiamo a chi arriva da fuori Città che l'Inalpi Arena è raggiungibile dalla stazione ferroviaria Porta Susa con la linea 10. Dalla stazione ferroviaria Porta Nuova utilizzare invece i tram della linea 4
L'Inalpi Arena è servita anche dalla linea 17 e, nei giorni feriali, dalla linea 17/.

Vai al concerto con i mezzi pubblici! CALCOLA IL TUO PERCORSO.

 

firma per 22 nuovi minibusGTT - Gruppo Torinese Trasporti primaria azienda di trasporto pubblico e INDCAR, azienda leader nel settore dei minibus in Europa, hanno firmato ufficialmente il contratto per 22 minibus 100% elettrici.

La firma è avvenuta il 9 maggio alle ore 14.00 durante la NME - Next Mobility Exhibition che si tiene in questi giorni a Milano, alla presenza di Serena Lancione, Amministratore Delegato di GTT, e Gaël Queralt, Amministratore Delegato di INDCAR.

Questo accordo formalizza l'aggiudicazione alla INDCAR, con sede in Spagna, della fornitura generale di 30 veicoli, di cui un lotto iniziale di 22 unità con la possibilità di acquisto opzionale di altri 8. La fornitura è resa possibile grazie alle risorse del PNRR destinate alla città di Torino.

I nuovi minibus elettrici, di cui un modello è esposto allo stand INDCAR della fiera NME, integreranno la flotta GTT e contribuiranno ad attuare quanto previsto da NTT - Nuovo Trasporto Torino, l’ambizioso piano per la trasformazione del sistema di trasporto pubblico che l’azienda torinese sta portando avanti in sinergia con il Comune di Torino per un trasporto pubblico competitivo con i mezzi  privati, fortemente interconnesso e intermodale.

I primi 10 bus saranno forniti a fine 2024, gli ulteriori 12 nel secondo semestre del 2025.

I minibus elettrici INDCAR si integrano perfettamente nel contesto cittadino in cui andranno a svolgere servizio: con una lunghezza di 5,9 metri, hanno un design compatto e grande manovrabilità, al contempo offrono la possibilità di far viaggiare fino a 33 passeggeri con oltre 200 chilometri di autonomia.

L’allestimento tecnologico sviluppato per GTT includerà il sistema e-mirrors, telecamere e monitor ad alta definizione in sostituzione degli specchietti e il GSR, sistema per gli avvisi di cambio corsia e controllo automatico adattivo della velocità. Tutto ciò offrirà una guida molto più sicura nell’ambiente cittadino.

Federalberghi Torino e GTT – Gruppo Torinese Trasporti hanno sottoscritto un accordo per potenziare i servizi destinati ai clienti comuni, mirando a sviluppare ulteriormente l'attrattività turistica della città e promuovere il territorio.

L'accordo prevede che le strutture ricettive affiliate a Federalberghi Torino possano vendere direttamente i titoli di viaggio di uso comune per i turisti (DailyTour 48h o 72h), agevolando e incentivando così l'utilizzo del Trasporto Pubblico Locale. Il personale addetto alla reception, dopo aver ricevuto una formazione da GTT, fornirà inoltre le informazioni necessarie sull’app GTT TO Move, sui mezzi di trasporto e sui servizi turistici (come la Tranvia Sassi-Superga, l'Ascensore della Mole Antonelliana e la navetta Venaria Express).

A seguito della fine dei lavori ai binari in corso Casale, da lunedì 22 aprile 2024 viene ripristinata la gestione tranviaria sull'intero percorso delle linee 3 e 15 e sono sospese le linee 3N e 15N.

Inoltre, per consentire il ripristino del normale capolinea della linea 3 in corso Tortona angolo corso Belgio, dalla stessa data la linea 15 modifica la deviazione dei tram già in atto per i lavori in via Po:

  • Direzione piazza Coriolano (Sassi): da via Brissogne percorso normale fino in corso Einaudi angolo rondò Peschiera da cui è deviata in corso Duca degli Abruzzi, corso Vittorio Emanuele II, corso Cairoli, via Bonafous, piazza Vittorio Veneto, lungo Po Cadorna, via Napione, via Fontanesi, corso Belgio da cui segue il percorso normale fino in piazza Coriolano.
  • Direzione via Brissogne: da piazza Coriolano percorso normale fino in corso Belgio angolo corso Regina Margherita da cui prosegue per via Vanchiglia, piazza Vittorio Veneto, via Bonafous, corso Cairoli, corso Vittorio Emanuele II, corso Duca degli Abruzzi, corso Einaudi, quindi segue il percorso normale fino in via Brissogne.

A partire da mercoledì 3 aprile 2024 i percorsi delle linee 21 e 69 vengono prolungati rispettivamente a piazza Baldissera e alla stazione ferroviaria Rebaudengo-Fossata.

I provvedimenti vengono adottati a seguito delle nuove esigenze di mobilità per il recente avvio del nuovo collegamento al Passante Ferroviario di Torino lungo l’asse di corso Grosseto e per il completamento dei lavori di sistemazione di corso Venezia. In particolare si intendono migliorare i collegamenti verso la stazione Rebaudengo-Fossata, verso alcune zone come quelle di piazza Stampalia, via Massari, via Scialoja e verso gli l’istituti tecnici Peano e Grassi e altri servizi di pubblica utilità come l’Asl di via del Ridotto, il centro medico Larc di corso Venezia e gli uffici dell'Agenzia delle Entrate di via Paolo Veronese.

Giovedì 7 marzo partiranno i lavori di rinnovo dei binari con il ripristino della pavimentazione in lose su via Po.
I lavori dureranno circa 1 anno con una riduzione dei tempi di 2 mesi rispetto a quanto previsto da gara.
Le attività si svolgeranno in modo progressivo per i primi mesi nel tratto compreso tra piazza Vittorio e via Rossini, mentre successivamente interesseranno il tratto compreso tra via Rossini e piazza Castello.

Le fasi di cantierizzazione sono state previste in modo da minimizzare gli impatti sulla viabilità esistente e sull’ambiente circostante.
I lavori inizieranno nel tratto compreso tra Piazza Vittorio (all’altezza di via Giulia di Barolo) e l’inizio di via Po. Successivamente i cantieri si estenderanno nelle seguenti tratte: via Po-via delle Rosine | via delle Rosine-via San Massimo | via San Massimo-via Rossini | via Rossini-via S. Francesco da Paola | via S. Francesco da Paola-via Bogino | via Bogino-piazza Castello.
Il cantiere è stato organizzato per avere un’estensione massima di 4 isolati nel periodo di maggior produzione. Con l’avanzamento del cantiere si libererà la parte finale già completata.

La viabilità su via Po sarà sempre garantita in direzione piazza Castello. La viabilità in direzione piazza Vittorio sarà invece garantita dalle 17.30 alle 8.00 e nei giorni festivi.
L’accesso ai passi carrai lungo la via sarà sempre possibile.

Al termine dei lavori verrà restituita alla città una via Po completamente rinnovata con una nuova sede di binari tranviari che garantirà una maggior velocità di marcia dei tram, minori vibrazioni e una ridotta emissione acustica.

Per seguire i lavori è stata creata una pagina dedicata sul sito www.infrato.it che monitorerà lo stato di avanzamento dell’opera, descrive l’intervento che verrà effettuato e racconta la storia di via Po.

A seguito dei lavori, le linee 7 festiva, 13 BUS, 24, 55, 56, 61, 93/, Venaria Express e Night Buster saranno deviate sui seguenti percorsi alternativi:

A causa dell'esecuzione di lavori SMAT per la realizzazione di un pozzo fognario in via Po angolo via Accademia Albertina, a partire dalle ore 8.00 di lunedì 5 febbraio 2024 fino a nuova comunicazione saranno deviate le linee 24 - 61 - 93/ e le linee Night Buster S5 VIOLA E S18 BLU.

  • Linee 24 - 93/.
    Solo nelle direzioni strada delle Cascinette e piazza Mochino (San Mauro): da via Accademia Albertina angolo via Po proseguono per via Rossini, corso San Maurizio, percorsi normali.
  • Linea 61.
    Solo in direzione via Mezzaluna (San Mauro): da via Accademia Albertina angolo via Po prosegue per via Rossini, corso San Maurizio, via Bava, piazza Vittorio Veneto, percorso normale.
  • Linee S5 VIOLA - S18 BLU.
    Solo in direzione piazza Vittorio Veneto: da via Accademia Albertina angolo via Po proseguono per via Rossini, corso San Maurizio, via Bava, piazza Vittorio Veneto (capolinea).

tvm satispayGTT accelera sulla digitalizzazione delle vendite dei titoli di viaggio. Le emettitrici automatiche presenti nella metro di Torino sono state abilitate alla vendita degli abbonamenti validi in città, i cosiddetti Formula U (settimanali, mensili e annuali). Inoltre le stesse emettitrici consentono ora i pagamenti con Satispay per l’acquisto di tutti i titoli (anche quelli già disponibili).

Concretamente, in fase di pagamento sullo schermo appare il QR Code che, inquadrato con l’applicazione Satispay fornisce in automatico l’importo e consente di procedere con la transazione.

Le nuove possibilità di acquisto saranno progressivamente attive a partire dal 22 gennaio nelle stazioni di capolinea Bengasi e Fermi e nelle stazioni di Porta Nuova, Porta Susa e Lingotto. Complessivamente sono state abilitate alla vendita degli abbonamenti 52 emettitrici.

Grazie a questo aggiornamento delle emettitrici automatiche i passeggeri possono acquistare i titoli di viaggio necessari per muoversi in città in modo ancora più rapido e pratico direttamente alle emettitrici con un metodo di pagamento sempre più diffuso e utilizzato anche per i piccoli acquisti.

In metropolitana è quindi possibile acquistare – in contanti e con pagamento tramite carta di credito e debito dei circuiti Visa, MasterCard ed American Express e con Satispay – i biglietti "City 100", "Daily", "Multi Daily 7" e gli abbonamenti Under 26 mensili o annuali e gli abbonamenti Formula U (settimanali, mensili e annuali). Inoltre, su chip on paper, sono disponibili anche i biglietti "Multicity" e i biglietti “Tour” validi per 48 ore e 72 ore.

bus elettrici 6m indcarLa flotta GTT si arricchirà a breve di nuovi veicoli elettrici di piccole dimensioni, che saranno utilizzati per realizzare quanto previsto dal piano Nuovo Trasporto Torino in relazione alla riprogettazione delle linee STAR nel centro cittadino.

L’azienda ha infatti aggiudicato la gara per l’acquisto dei veicoli che prevede un primo lotto di 22 mezzi e la possibilità di acquistarne altri 8. L’aggiudicazione è stata possibile grazie alle risorse del PNRR assegnate alla Città di Torino.

La fornitura è stata vinta da INDCAR, azienda leader nel settore dei minibus in Europa, con sede in Spagna.

Il modello scelto è elettrico e-B6, un minibus di 6 metri. Si tratta di un prodotto con oltre 200 chilometri di autonomia in grado di trasportare fino a 33 passeggeri, molto compatto e con una grande manovrabilità, vista la necessità di transitare nelle strade del centro storico.

Nel mese di dicembre 2023, il minibus elettrico ha effettuato test reali nella città di Torino con il team tecnico di INDCAR, sui percorsi definiti dalla GTT per valutare le prestazioni del veicolo nelle zone più complicate o di difficile accesso.

La consegna del primo lotto di contratto con GTT a Torino sarà di 10 unità e avverrà alla fine del 2024 e il resto di 12 unità sarà all'inizio del 2025.

Pagina 1 di 6

Gruppo Torinese Trasporti S.p.A C.so Turati 19/6, 10128 Torino - tel. 011.57.641 e-mail: gtt@gtt.to.it
R.I. di Torino e Codice Fiscale 08555280018 - P. IVA 08559940013 - Pec: gtt@pec.gtt.to.it
Info sul sito: Information Technology GTT - Redazione web, via Manin 17, 10153 Torino

Telefonia mobile 0110672000 Numero verde GTT 800019152 - Solo da telefono fisso